F.C.A. Fascismi Comunismi Alcolismi

F.C.A. Fascismi Comunismi Alcolismi

31 dicembre. Tre dipendenti di uno stabilimento automobilistico (Fabio, Camilla e Adele) si ritrovano ad una festa di Capodanno. Il giorno stesso il loro stabilimento ha chiuso definitivamente e loro si sono ritrovati senza lavoro. Il clima di festa della serata è in evidente contrasto con il loro stato d’animo.

Dopo un’iniziale fase di scoraggiamento i tre iniziano a reagire alla perdita del lavoro. Come prima cosa, decidono di unire le loro forze e, per ottimizzare le spese della vita quotidiana, decidono di convivere nell’appartamento di Fabio, dove, dopo varie vicissutudini tragicomiche ed esilaranti scontri verbali legati alle loro differenti idee politiche, inizierà a maturare in loro l’idea della vendetta nei confronti dei loro ex-padroni, arrivando addirittura a progettare un attentato terroristico in uno degli altri stabilimenti della società che li ha licenziati.

F.C.A. non è solo il titolo dello spettacolo ma è anche l’acronimo della società nata dalle ceneri della Fiat. Lo spettacolo è infatti ispirato ad alcuni reali fatti di cronaca, con particolare riferimento alla chiusura dello stabilimento Fiat di Termini Imprese, avvenuta proprio il 31 dicembre 2011, data da cui inizia il nostro lavoro. Lo spettacolo, oltre ad affrontare il tema della grande crisi che ha colpito mezzo mondo nell’ultimo decennio, vuole provare a gettare uno sguardo impietoso anche sull’attuale società italiana, governata da pericolosi estremismi e derive pseudo – fasciste.

 

F.C.A. Fascismi Comunismi Alcolismi 

Drammaturgia e regia Alessandro Veronese

con Luisa Bigiarini, Cinzia Brugnola, Alessandro Prioletti e Alessandro Veronese

Una produzione Fenice dei Rifiuti

IN PRIMA NAZIONALE A Teatro Libero di Milano dal 6 al 9 giugno e dale 13 al 16 giugno 2019

CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL TUO BIGLIETTO